Da quanto tempo non sfogli il tuo Piano di Autocontrollo HACCP? La normativa in materia di igiene degli alimenti è in continua evoluzione, e capita spesso di trovare piani di autocontrollo igienico sanitari obsoleti, con riferimenti normativi superati o comunque non aggiornati.

I tre indizi più comuni per capire che il tuo HACCP ha bisogno di un aggiornamento sono:

1) riferimento al decreto legislativo 155/97 abrogato da tempo;
2) assenza di procedure e indicazioni per la gestione degli allergeni;
3) assenza di procedure per la gestione dell’acrilammide, la sostanza cancerogena che si forma durante la cottura al forno o la frittura di alimenti ricchi di carboidrati  e di cui è possibile limitare la produzione attraverso opportune procedure indicate nel reg. (UE) 2158/2017 (entrato in vigore l’11 dicembre 2017 e applicato dal 11 aprile 2018).

Se il tuo HACCP presenta uno o più di questi problemi, puoi rivolgerti a noi per avere un supporto nella revisione del piano di autocontrollo igienico sanitario e nella redazione del piano di campionamento legato alla valutazione del livello di acrillammide nei prodotti.

Offriamo consulenza a:

  • bar
  • ristoranti, pub, pizzerie, agriturismi
  • ristorazione collettiva
  • negozi alimentari
  • gastronomie, friggitorie, rivenditori di street food
  • forni, pasticcerie, gelaterie
  • torrefazioni
  • magazzini alimentari

S&M Advisors

Sede A.N.CO.R.S. BOLOGNA

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto